Corpo Pagina

L’energia elettrica? Un gioco da ragazzi

E’ ancora l’energia elettrica la protagonista del laboratorio sui circuiti proposto agli studenti delle classi III^ C e III^ D della scuola secondaria di primo grado Satta di Carbonia. Il percorso di approfondimento sull’efficienza energetica iniziato qualche settimana fa, si propone in questi incontri di soffermarsi su come “funziona” l’energia elettrica partendo dalle… basi. Il risparmio energetico che ognuno può conseguire nelle proprie abitazioni, utile sia per spendere meno in bolletta che per “proteggere” l’ambiente, passa anche per l’attenzione a non lasciare collegati inutilmente i vari dispositivi elettrici, conoscendo effettivamente quanto ciascuno di questi assorbe in termini di energia.

Un messaggio che può essere meglio compreso dai più giovani tramite dei laboratori in cui si può “giocare” con l’energia elettrica, in modo sicuro ma al tempo stesso efficace. E’ quanto hanno sperimentato gli studenti della scuola Satta che si sono cimentati nella creazione di piccoli circuiti elettrici, partendo da quelli più semplici fino a crearne di più complessi, collegando in sequenza piccole lampadine, cicalini, eliche, led, ecc.

L’attività anche in questa occasione ha catturato l’attenzione dei ragazzi che hanno operato con impegno, cogliendo appieno il senso del lavoro proposto. Tramite questi laboratori si possono suggerire piccoli accorgimenti da adottare in casa per conseguire il risparmio energetico, come minimizzare o eliminare del tutto il numero degli apparecchi in stand-by o ricorrere all’utilizzo di ciabatte che, tramite interruttore, possono disconnettere tutte le apparecchiature ad esse collegate quando non in funzione. O ancora ragionare sull’utilizzo di lampadine a basso consumo o comunque adatte ai vari ambienti della casa in funzione dell’illuminazione naturale e del tempo effettivo di permanenza medio nella stanza.

Anche le docenti delle classi coinvolte hanno evidenziato l’importanza di questi laboratori fondamentali per avvicinare i ragazzi in modo intuitivo a temi altrimenti complessi. Il percorso proseguirà nelle prossime settimane con un’ulteriore riflessione su tutto ciò che può servire per migliorare l’efficienza energetica degli ambienti in cui viviamo. AOrsini/AMadeddu

Laboratorio sui circuiti elettrici – III^ C Satta – Realizzazione piccoli circuiti per “giocare” con l’elettricità

Laboratorio sui circuiti elettrici – III^ C Satta – Dai circuiti più semplici a quelli più complessi

Laboratorio sui circuiti elettrici – III^ D Satta – “Giocare” coi circuiti elettrici per imparare a risparmiare energia