Corpo Pagina

Progetto ZoE

Il progetto ZoE (Zero Emissioni) si rivolge agli studenti delle scuole secondarie di primo grado e propone una serie di laboratori basati sulla metodologia Inquiry Based Science Education ma anche sulle recenti tecniche educative informali denominate Making e Tinkering, utilizzate per stimolare la comprensione delle STEAM (Science – Technology – Art – Engineering – Mathematics) in modo attivo e partecipato, puntando al loro potenziale nello sviluppo di competenze chiave quali creatività e motivazione.

Realizzazione del circuito per il laboratorio “Biglie energetiche”

Mentre le tematiche alla base dei laboratori proposti agli studenti della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado sono le stesse (energia, anidride carbonica ed effetto serra, cambiamento climatico, efficienza e risparmio energetico), le attività sono modulate in modo diverso tenendo conto dell’età dei partecipanti (12-14 anni): in questo senso sono favorite creatività, manualità e fantasia.

Esperienze “energetiche” col laboratorio “Officina dell’elettricità”

Il progetto Sotacarbo per le scuole, inoltre, tiene anche conto che buona parte degli studenti delle classi del territorio avranno la possibilità di svolgere un percorso completo sulle tematiche energetiche, ricevendo degli input introduttivi con i laboratori di ZoE junior, per poi approfondirli con applicazioni più creative giunti all’età nella quale vengono proposti i laboratori del progetto ZoE. Tra questi quelli legati alla scoperta dell’energia come Biglie energetiche, Generazione elettromagnetica, Marble Machine e Officina dell’elettricità e quelli incentrati su efficienza energetica, CO2 e cambiamento climatico, come Sota Energy House e Carbon Footprint Codnig Game.

I laboratori proposti per il progetto “Zoe” sono:
Biglie energetiche
Generazione elettromagnetica
Marble Machine
Officina dell’elettricità
Sota Energy House
Carbon Footprint Coding Game