Corpo Pagina

Notte dei ricercatori 2020: Sotacarbo e la generazione consapevole

Notte dei Ricercatori 2019

Si rinnova per Sotacarbo l’appuntamento con la Notte Europea dei Ricercatori, l’evento organizzato da Frascati Scienza, che permette l’incontro tra scienziati e gente comune per discutere di ciò che sta accadendo nel nostro pianeta e sugli strumenti che abbiamo per contrastare fenomeni come il cambiamento climatico e l’attuale emergenza sanitaria.

EARTH, EnHance Resilience Through Humanity è il tema di questa edizione: la Terra ancora al centro dell’attenzione di tutti, ricercatori e cittadini, per intraprendere quelle scelte concrete capaci di proteggere e salvaguardare il nostro pianeta e il benessere della società.

L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo modifica la modalità di partecipazione all’evento che si svolgerà esclusivamente online. L’appuntamento è fissato per venerdì 27 novembre: tutti i ricercatori italiani entreranno in contatto, seppur virtuale, con chi vorrà capire il ruolo della scienza in una delle fasi più delicate e controverse della storia dell’umanità. Il 2020 sarà infatti ricordato per l’emergenza sanitaria e per gli sforzi che si stanno mettendo in campo nella battaglia contro il coronavirus. Sullo sfondo rimane un’altra sfida globale: la mitigazione del cambiamento climatico.

Sotacarbo sviluppa le proprie attività nel settore delle tecnologie “low carbon”, con particolare attenzione a tutti gli interventi che possono limitare o azzerare le emissioni di anidride carbonica: processi innovativi per la cattura e il riutilizzo della CO2, produzione di energia da fonti rinnovabili, efficienza energetica. Linee di ricerca in settori molto diversi tra loro, accomunate dall’obiettivo di contribuire, con soluzioni innovative, alla riduzione delle emissioni di gas serra. Il tutto presentato anche ai non addetti ai lavori, sotto forma di iniziative, in presenza e online, rivolte agli studenti e alla popolazione in generale.

Quest’anno non sarà possibile, fisicamente, aprire le porte del Centro Ricerche ai cittadini: lo faremo virtualmente con un webinar, proposto dall’ing. Alessandro Orsini, responsabile del progetto “Sotacarbo con le scuole”, che condurrà gli studenti di due istituti della città di Carbonia (I.I.S Gramsci Amaldi e I.T.C.G G.M. Angioy) in un viaggio lungo le attività sviluppate nel Centro Ricerche con particolare attenzione agli aspetti relativi alla cattura e riutilizzo dell’anidride carbonica e all’efficienza energetica. L’obiettivo sarà quello di interessare e coinvolgere sulle tematiche energetiche i più giovani, coloro che già oggi con le loro scelte possono tracciare un cambio di rotta nel campo della lotta al cambiamento climatico e dell’approdare ad un uso intelligente e consapevole delle fonti energetiche. Solo così si potrà formare una generazione consapevole e sensibile alla cura del pianeta e alla ricerca di uno sviluppo sostenibile.

I webinar saranno disponibili online il 27 novembre per tutti coloro che vorranno conoscere e approfondire questi aspetti.