Corpo Pagina

International Smart Cities School

Venerdì 27 novembre, Sotacarbo offre un contributo nell’ambito della ricerca sulle smart city e in particolare sul tema “Energie della e per la città”, all’interno della International Smart Cities School: imagination, planning, governance and tools (20-29 novembre 2020), una winter school internazionale organizzata dal Tomorrow’s Cities Lab  dell’Università degli Studi di Cagliari, in collaborazione con lo “Smart Cityness Festival”.

La scuola, basata su un approccio di design thinking integrato con lezioni, illustrazioni pratiche di casi e laboratori, si propone di promuovere lo sviluppo delle città in modo intelligente, sostenibile e resiliente e allo stesso tempo creare un gruppo di accademie, istituzioni e imprese per promuovere scambi virtuosi e trasferimento di conoscenze.

L’approccio alla materia è fortemente interdisciplinare. La scuola fornisce ai partecipanti strumenti e capacità per operare nelle città del futuro e si rivolge a funzionari pubblici, laureati e professionisti. L’iniziativa quest’anno si svolgerà in modalità online e gli interventi saranno trasmessi sulla pagina Facebook del Tomorrow’s Cities Lab.

Sotacarbo contribuisce all’evento con l’intervento nel laboratorio di co-working dell’ing. PhD. Stefano Pili dal titolo: A geographical approach to support the energy efficiency improvement of the urban building heritage: the AUREE project – Un approccio geografico per supportare l’efficientamento energetico del patrimonio edilizio urbano: il progetto AUREE.

L’intervento, programmato per venerdì 27 dalle ore 9:00 alle 10:00 è focalizzato sul progetto AUREE (Abaco Urbano Energetico degli Edifici), nato con l’idea di sviluppare uno strumento utile per la pianificazione del recupero ed efficientamento energetico del patrimonio edilizio urbano. Il progetto sviluppa e testa un approccio basato su un semplice Modello Energetico Urbano degli Edifici (UBEM) e mette a disposizione uno strumento partecipativo web specificatamente indirizzato per centri urbani medio piccoli. Il caso studio è basato sulla città di Carbonia (circa 20000 ab.) del sud ovest della Sardegna (Italia), ma è replicabile per altri centri che siano interessati.

Il Tomorrow’s Cities LAB  nasce da una iniziativa di un gruppo di docenti e ricercatori dell’Università degli Studi di Cagliari e ha come obiettivo quello di analizzare e promuovere in chiave multidisciplinare la rigenerazione urbana, la co-progettazione e l’innovazione delle città, cercando soluzioni di equilibrio tra l’interesse privato e le pubbliche amministrazioni, l’utilità dei singoli e il benessere collettivo, attraverso una ricerca continua di modelli innovativi per la valorizzazione delle risorse del territorio, limitando gli sprechi e mettendo al centro le persone che lo abitano.

Stefano Pili si è laureato in Ingegneria per l’Ambiente ed il Territorio ed in Ingegneria Edile – Architettura presso l’Università degli Studi di Cagliari. Ha conseguito il PhD. in Ingegneria del Territorio (2012) con una tesi inerente un sistema di aiuto alla decisione basato su sistemi GIS per l’integrazione dell’efficienza energetica nei processi di pianificazione urbana. Attualmente fa parte dell’Energy Team Sotacarbo ed è coinvolto nello sviluppo del progetto Auree.