Corpo Pagina

La ricerca sostenibile Sotacarbo all’International Job Meeting

International Job Meeting 2020

Energia sostenibile, cattura e riutilizzo dell’anidride carbonica, divulgazione scientifica: sono questi i temi su cui Sotacarbo ha puntato per presentare le proprie attività di ricerca durante l’evento International Job Meeting, organizzato a Cagliari dall’Agenzia Sarda per le Politiche Attive del Lavoro – ASPAL presso il Quartiere Fieristico. L’evento si è tenuto da martedì 28 a giovedì 30 gennaio ed ha permesso ad aziende, enti e piccole imprese di presentare i propri ambiti di interesse e, nella maggior parte dei casi, di effettuare colloqui di lavoro. Ma l’evento si rivolge in particolare anche agli studenti delle scuole secondarie di secondo livello che possono conoscere le possibilità occupazionali nel territorio in vista della scelta dell’eventuale percorso universitario o selezionare le aziende per esperienze di alternanza scuola/lavoro.

Sotacarbo ha colto l’opportunità di partecipazione all’evento (per il terzo anno di fila) proponendo al pubblico, nell’ambito delle iniziative di comunicazione e divulgazione scientifica, le tematiche di ricerca condotte con particolare attenzione ai sistemi testati per la cattura e riutilizzo dell’anidride carbonica e alle iniziative riguardanti l’efficienza energetica. Martedì 28, in particolare, i ricercatori Sotacarbo hanno tenuto un seminario dal titolo: “La ricerca Sotacarbo: energia e cambiamento”, illustrando gli aspetti salienti delle attività sperimentali condotte presso i laboratori e gli impianti del Centro Ricerche. Grande attenzione è stata riservata ai promettenti risultati sulle sperimentazioni riguardanti la produzione di combustibili liquidi (metanolo e dimetbiletere) tramite idrogenazione catalitica dell’anidride carbonica, uno studio per il quale Sotacarbo ha presentato una domanda di brevetto per aver sviluppato dei catalizzatori innovativi e performanti. Per quanto riguarda invece l’efficienza energetica, i ricercatori del gruppo Sotacarbo Energy Team hanno avuto modo di illustrare i punti salienti del progetto AUREE (Abaco Urbano Energetico degli Edifici) che riguarda lo sviluppo e la sperimentazione di strumenti atti a superare il processo di recupero ed efficientemente del patrimonio edilizio (che verrà applicato alla città di Carbonia).