Corpo Pagina

Progetto Bi.Ar. Sardegna

Il progetto Cluster Bottom-Up “Sviluppo sostenibile della birra artigianale in Sardegna” (Bi.Ar) ha una durata di trenta mesi (2019-2021) ed è finanziato dal Programma Operativo Regionale Sardegna del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2014-2020 – POR Sardegna FESR 2014-2020, per un totale di circa 1,1 milioni di euro. Oltre a Sotacarbo, il progetto coinvolge Sardegna Ricerche, Porto Conte Ricerche e l’Università degli Studi di Sassari – Dipartimento di Agraria.

Il Progetto interviene in diversi aspetti dell’intera filiera produttiva brassicola e punta a rendere i birrifici artigianali regionali più competitivi sul mercato nazionale ed internazionale.

L’obiettivo primario del progetto è il trasferimento di processi innovativi dagli enti di ricerca alle imprese coinvolte. Questo intento si persegue attraverso la caratterizzazione e la valorizzazione di materie prime, ottimizzando la tecnologia di produzione ed ottenendo valore da un uso alternativo degli scarti di produzione.

Si realizza così un modello innovativo e virtuoso di economia circolare, capace di trasformare i residui di produzione della birra in risorse. Il processo sviluppato da Sotacarbo permette di:
• valorizzare come fonti rinnovabili gli scarti di produzione della birra (trebbie);
• ridurre i costi dell’approvvigionamento energetico necessario al processo produttivo della birra;
• dare impulso all’economia del settore brassicolo, attraverso la generazione di materie ad alto valore aggiunto (biochar).

Le attività svolte nella fase esecutiva del progetto permetteranno di ampliare le conoscenze produttive, attraverso la realizzazione di stili birrai apprezzati ma non sufficientemente rappresentati nel panorama produttivo locale.

Nello specifico le attività da portare avanti nel Centro ricerche Sotacarbo riguardano:
– L’analisi energetica di un birrificio standard, al fine di stimare i consumi energetici dello stesso e reperire i dati necessari al dimensionamento di un dispositivo per il recupero energetico degli scarti;
– La caratterizzazione dei campioni di trebbie, provenienti dai diversi birrifici della Sardegna allo scopo di valutarne il contenuto energetico;
– La progettazione e realizzazione di un impianto di microgassificazione con produzione combinata di energia termica e biochar e l’esecuzione di test sperimentali e analisi online del gas prodotto;
– La modellazione tecnico economica del processo considerato, al fine di valutare la fattibilità del sistema ed il contributo apportato dallo studio proposto ai cicli produttivi delle aziende del settore.

Progetto finanziato con fondi POR FESR 2014/2020 – ASSE PRIORITARIO I “RICERCA SCIENTIFICA, SVILUPPO TECNOLOGICO E INNOVAZIONE”. Progetto Cluster Sviluppo Sostenibile della birra artigianale in Sardegna.