Corpo Pagina

Sviluppo sostenibile della birra artigianale in Sardegna

Un modello innovativo e virtuoso di economia circolare, capace di trasformare in risorse i residui di produzione della birra. Il progetto Cluster “Sviluppo sostenibile della birra artigianale in Sardegna” copre diversi aspetti di questa fintera filiera produttiva e ha come obiettivo generale rendere le produzioni brassicole regionali più competitive sui mercati nazionale ed internazionale. Obiettivo che si persegue attraverso l’ottimizzazione delle tecnologie di produzione e un uso alternativo degli scarti di produzione, che anziché costi diventano valore aggiunto.

L’interesse e il coinvolgimento Sotacarbo nel progetto è legato allo studio e allo sviluppo di tecnologie per il recupero energetico dei sottoprodotti dell’industria alimentare. Nel caso della produzione della birra parliamo delle trebbie, caratterizzate da un alto tenore di carbonio e idrogeno e quindi con un potere calorifico inferiore simile a quello di altre biomasse utilizzate per la produzione di syngas.

Quattro gli obiettivi principali di questa attività di ricerca: la valorizzazione delle trebbie, come fonti rinnovabili; la riduzione dei costi energetici del processo di produzione della birra;
il rafforzamento dell’economia del settore brassicolo, attraverso la produzione di materie ad alto valore aggiunto, che costituiscano un’ulteriore possibile fonte di guadagno per i birrifici; il consolidamento della produttività del settore agricolo con l’utilizzo di fertilizzanti di nuova concezione come il biochar, che è stato inserito nell’agenda dei prossimi negoziati internazionali sui cambiamenti climatici e presentato come la più promettente strategia di mitigazione del cambiamento climatico in questo settore. MF/FP