Corpo Pagina

Anche Carbonia ha il suo Social Carpet

Un grande tappeto “sociale” nato grazie alla fantasia degli studenti delle scuole di Carbonia. La nuova tappa dell’iniziativa in collaborazione con la Regione Sardegna e con le società Geolana/Edilana che ha preso il via in occasione dell’Expo 2015, si è svolta nella città mineraria presso il Centro Ricerche Sotacarbo, sito nell’affascinante area della Grande Miniera di Serbariu. Per tre giorni, da lunedì 29 maggio a mercoledì 31 maggio, bambini e ragazzi provenienti dalle scuole primarie e secondarie di Carbonia si sono alternati nel ricamare la lana su stralci di tela, secondo la propria fantasia. Disegni astratti, scritte, fiori, bambini stilizzati: tutto senza un ordine prestabilito e secondo l’estro del giovane partecipante che, in questo modo, ha contribuito a dare il suo apporto per la realizzazione di questa particolare opera collettiva. I ragazzi più grandi, delle scuole superiori, hanno poi aiutato i più piccoli nell’intrecciare trame e disegni con aghi e filo.

Nella giornata di mercoledì 31 maggio, ogni pezza è stata fissato, sempre tramite ricamo, su un grande tappeto con bande colorate frutto di un lavoro di raccolta di particolari materiali ecologici provenienti dalle più disparate parti del mondo. Alla presenza di Daniela Ducato, del team Geolana che ha ideato l’iniziativa, e del sindaco di Carbonia Paola Massidda, il tappeto è stato poi installato all’interno del giardino antistante l’ingresso del Centro Ricerche Sotacarbo, alla presenza di circa 150 bambini e ragazzi delle scuole della città. AO