Fiera Didacta 2018, Firenze, 18-20.10.2018

Scuola, formazione e metodi di insegnamento sono stati i temi centrali della seconda edizione di Didacta Italia, la fiera sulla scuola del futuro tenutasi a Firenze dal 18 al 20 ottobre. Dedicata

didacta
didacta  

What is it

Scuola, formazione e metodi di insegnamento sono stati i temi centrali della seconda edizione di Didacta Italia, la fiera sulla scuola del futuro tenutasi a Firenze dal 18 al 20 ottobre. Dedicata alla celebre astrofisica Margherita Hack, la manifestazione di quest'anno è rivolta non solo a docenti e dirigenti scolastici ma anche a educatori e formatori, professionisti e imprenditori operanti nel settore della scuola e della tecnologia. L’evento, organizzato da FirenzeFiera insieme alle principali istituzioni del territorio, ha ospitato 200 espositori italiani ed esteri e oltre quattrocento tra workshop, mostre, convegni e seminari.

La fiera di Firenze si è distinta per la proposta di metodi di insegnamento originali, capaci di trasmettere competenze non solo teoriche ma soprattutto pratiche e utili nella vita di tutti i giorni. Un esempio è stato il metodo per l’insegnamento della lingua inglese della Start Up italiana Ellybee, che coniuga la tradizione del libro cartaceo e la tecnologia moderna della "realtà aumentata".

Anche l'esperienza dell'Escape room, con l’animazione di laboratori di robotica educativa, ha dimostrato l’efficacia e l’interesse da parte degli studenti per questa formula di formazione unita al divertimento. I robot e la loro programmazione favoriscono gli aspetti logici e la cooperazione e possono essere utilizzati come mezzo per appassionare ed avviare gli studenti al coding ed al pensiero computazionale. Durante il workshop è stato possibile scoprire e programmare il robot educativo Thymio e apprendere i primi rudimenti della programmazione in maniera intuitiva e totalmente grafica.

Uno dei compiti più importanti di un insegnante o educatore è quello di aiutare i bambini a costruire le loro competenze. Proprio su questo si è basato l'esperimento didattico della Lego Education. Tramite l’utilizzo di soli sei mattoncini sono state allestite varie attività di gruppo per allenare abilità logico-cognitive e comunicative attraverso il gioco.

Allo stesso modo i kit Lego Educational sono stati utilizzati anche nei laboratori Steam (dall'acronimo inglese che sta per Scienza, Tecnologia, Ingegneria, Arte e Matematica), per stimolare la curiosità naturale di ogni bambino e il desiderio di creare, esplorare e indagare il mondo delle prime scienze, tecnologia, ingegneria, arte e matematica. Le possibilità sono infinite e mentre si lavora per costruire uno Steam Park ricco di giochi divertenti e scenari inusuali, i bambini accrescono la loro comprensione di ingranaggi, moti, leve e ruote, avvicinandosi al concetto di misura e sviluppano abilità di problem solving, in modo divertente e coinvolgente.

Da segnalare, come strumento di apprendimento, attivo e coinvolgente, anche il kit Sam Labs: tramite l’uso di veri e propri blocchi, connessi in bluetooth ad un nodo centrale (tablet o notebook), si impara a controllare e simulare sistemi fisici tramite la scrittura di algoritmi.

Nel corso della fiera, si è assistito al seminario di introduzione all’uso di Arduino, piattaforma hardware composta da una serie di schede elettroniche dotate di un microcontrollore, in grado di offrire nuove possibilità didattiche nell'insegnamento delle discipline Steam. E' ad esempio possibile realizzare piccoli dispositivi come controllori di velocità per motori, sensori di luce, automatismi per il controllo della temperatura e dell'umidità.

Oltre alla partecipazione a workshop specifici, la Fiera è stata un’occasione per conoscere la varietà di prodotti utilizzabili in queste attività, come ad esempio i box proposti dalla ditta Ntl per sperimentazioni scolastiche su magnetismo, elettromagnetismo, elettrostatica, elettrologia, conversione di energia.

Dates and times

13
Nov/18

hours 13:37 - Event start

More information

Last update

09/01/2023, 11:45