Corpo Pagina

Sono 5 le misura chiave per contrastare i cambiamenti climatici-afferma l’IEA

IEA cliamte changeE’ stato pubblicato un nuovo report su energia e cambiamenti climatici, Redrawing the Energy-Climate Map dall’Agenzia internazionale dell’energia (Iea) con l’obiettivo esplicito di rendere un successo la Conferenza mondiale delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (Cop21) che si terrà a Parigi a fine anno. Suggerendo, quindi, un modus operandi che possa essere applicato a livello globale. Lo slancio- dice l’Iea – ”deve venire prima di tutto dal settore energetico”.

Cinque misure-chiave
In uno scenario, che il report definisce ‘ponte’, il picco delle emissioni dell’energia a livello mondiale potrebbe essere raggiunto nel 2020 se vengono attuate ”cinque misure chiave”; queste si concentrano su: aumento dell’efficienza energetica (industria, edilizia, trasporti), riduzione delle centrali a carbone meno efficienti (fino al loro divieto), aumento degli investimenti in tecnologie per le rinnovabili passando dai 270 miliardi di dollari del 2014 a 400 miliardi di dollari nel 2030, graduale eliminazione dei sussidi ai combustibili fossili entro il 2030, abbattere le emissioni di metano nella produzione di petrolio e gas. Per l’Agenzia internazionale dell’energia si tratta di ”un traguardo” per il clima che è possibile raggiungere senza ”costi”, cioè ”senza modificare prospettive economiche e di sviluppo”, ma utilizzando ”tecnologie e politiche” ad hoc. Secondo il direttore esecutivo dell’Iea, Maria van der Hoeven, è stato dimostrato che ”il costo e la difficoltà di ridurre le emissioni di gas serra aumenta ogni anno” e che ”il tempo è essenziale”; c’è un ”crescente consenso tra i Paesi” sul fatto che sia ”il momento di agire: dobbiamo fare in modo che le misure adottate siano adeguate e che gli impegni assunti siano mantenuti”.

tratto da Casaeclima.com
L’articolo originale e completo è disponibile su http://www.casaeclima.com/ar_23152_Cambiamenti-climatici-IEA-report-misure-chiave.html