Corpo Pagina

Produrre idrogeno dal vento

Bound4blueNell’ambito del progetto di laurea Bound4blue, sviluppato all’interno della Universitat Politècnica de Catalunya di Terrassa, vicino a Barcellona, si sta realizzando una nave in grado di separare l’acqua di mare in idrogeno e ossigeno via elettrolisi. Enormi vele forniranno la spinta sufficiente ad alimentare turbine sottomarine attraverso le quali generare l’elettricità necessaria per la scissione dell’acqua. Queste vele da 20 x 50 metri andrebbero realizzate in fibra di carbonio e fibra di vetro usando processi analoghi a quello delle turbine eoliche, ma somigliano più alle ali di un aereo. I ricercatori hanno già applicato brevetti presso Unione Europea, Stati Uniti, Cina e Giappone. Le turbine utilizzate per la produzione dell’energia necessaria a produrre idrogeno dall’acqua sono simili a quella adoperate nelle centrali a onde marine. I gas prodotti vengono raccolti in grandi cisterne a bordo dell’imbarcazione. L’obiettivo è riuscire a ridurre i costi di produzione dell’idrogeno da 4.5-5 euro al kg attuali a circa 1.5 euro. Raggiungere il traguardo preposto significherebbe poter guadagnare un notevole vantaggio nel mercato dell’idrogeno, che ammonta a 80 miliardi di dollari l’anno. Attualmente, tale gas viene utilizzato principalmente per la produzione di ammoniaca e per l’hydrocracking. Se l’idrogeno venisse impiegato anche come combustibile nei trasporti di terra o in altre applicazioni, il mercato sarebbe decisamente più vasto.

tratto da MIT technologyreview.it

L’articolo originale e completo è disponibile su http://www.technologyreview.it/index.php?p=article&a=4100