Corpo Pagina

Preparazione del campione: mulini e frantumatori

Per la preparazione dei campioni da analizzare sia nei laboratori che nell’impianto pilota vengono frequentemente utilizzati appositi sistemi di macinazione e vagliatura.Frantumatore a mascelle250

In particolare, un frantumatore a mascelle BB200 Retsch è idoneo alla frantumazione di sostanze di durezza variabile tra “media” ed “estrema”, nonché di materiali friabili e di tipo plastico-duro. La finezza conseguibile in uscita può essere sino a 2 mm o anche inferiore in funzione del materiale alimentato. L’apertura massima di carico è pari a 90 mm. Tra i materiali che possono essere sottoposti a frantumazione nel BB200 si hanno, tra gli altri, bauxite, calcestruzzo, ghiaia, carbone, quarzo, sali, coke, ecc.

Un Mulino a croce250mulino a croce SK100 Retsch viene invece utilizzato per applicazioni in cui sia necessario frantumare materiali di durezza da ”media” a ”alta”, con grado massimo della scala Mohs sino a circa 6. Lo strumento è concepito, per esempio, per la frantumazione di ceneri, rocce, carbone, calcare, vetro, resine, sali eccetera. Tramite l’utilizzo di vagli (aventi opportuna dimensione dei fori) si può perciò ridurre il materiale alla dimensione desiderata. In generale lo strumento viene utilizzato per ridurre i campioni di carbone (o i campioni degli scarichi del gassificatore) a una granulometria opportuna per l’analisi nelle apparecchiature da laboratorio.